Alitalia, oggi incontro con sindacati. Di Maio: siamo al fotofinish 

“Sull’ingresso di Atlantia in Alitalia non mi esprimo, perché siamo al fotofinish di questa lunga gara, ci sono interlocuzioni in corso”. Così il vicepremier e ministro Luigi Di Maio su Alitalia.    “Sto cercando di risolvere un problema che nessun altro ministro ha risolto – ha aggiunto -. Spero di essere l’ultimo ministro che si occupa di Alitalia nel senso che la rilanciamo una volta per tutte”.

Stamattina incontro informale nella sede di Alitalia a Fiumicino tra i rappresentanti sindacali di categoria e due dei tre commissari, Stefano Paleari e Daniele Discepolo.

Per Alitalia “vogliamo che non ci sia solo una soluzione politica ma industriale con un piano di investimenti sulla compagnia che aumenti il numero degli aerei e valorizzi il business”, ha detto il segretario generale di Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi.

La compagnia aerea “sta dimostrando la capacità di aumentare i ricavi e anche che merita di essere rilanciata – ha continuato Tarlazzi – una soluzione che si fermi alla politica, senza investimenti nella flotta, significherebbe solo la sopravvivenza e non il rilancio. Questo non sarebbe accettabile, vogliamo l’allargamento del perimetro”.

Intanto esprime preoccupazione l’Anpav, in rappresentanza degli assistenti di volo dell’azienda, in una nota: “l’attuale quadro generale è fortemente preoccupante: mancano meno di 15 giorni alla deadline per finalizzare il piano industriale della nuova Alitalia, siamo in prossimità della stagione estiva in assenza di un ‘piano di sistema’ esigibile per regolare i flussi italiani, previsti in costante crescita e Governo ed Istituzioni competenti, dichiaratamente al lavoro sul dossier, continuano a mantenere massimo riserbo, invitando migliaia di lavoratori alla calma”. “Chiediamo che si smetta di continuare a lucrare sul destino della compagnia di bandiera con formule che hanno dell’irrealizzabile e sono tese esclusivamente a prendere tempo per motivi elettorali”, ha concluso Anpav.

News Correlate