venerdì, 18 ottobre 2019

Ryanair: utile in calo ma salgono i ricavi nel primo trimestre

Ryanair ha chiuso il primo trimestre dell’esercizio 2019-2020 con un utile di 243 milioni di euro, in calo del 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nonostante una crescita dei ricavi dell’11%, a quota 2,31 miliardi di euro.

Sul risultato, si legge in una nota, hanno pesato l’applicazione di “tariffe più basse e di costi più alti per il carburante e per il personale”. “Il calo del 6% della tariffa media è stato compensato da una forte crescita dei ricavi ancillari e dalla crescita dell’11% dei passeggeri, a quota 42 milioni”.    Nonostante il calo degli utili, Ryanair ha mantenuto invariata la guidance sull’esercizio, con l’attesa di profitti nel range compreso tra 750 e 950 milioni di euro.

Ma  comunque il numero uno Michael O’Leary non ha escluso tagli al personale se le autorità bloccheranno i  Boeing 737 Max oltre il previsto a causa delle indagini sulle due sciagure che hanno coinvolto questo modello. Commentando i risultati trimestrali, O’Leary si è lamentato dell’impatto dei ritardi sul ritorno in servizio dei Boeing 737 Max, un elemento chiave quest’ultimo nella strategia della compagnia per fermare il recente declino della sua performance finanziaria.

Ryanair, ricorda il Guardian, ha ordinato 135 aerei 737 Max e attende la consegna dei primi cinque in autunno, ma non potrà utilizzarli finché le autorità non daranno il via libera a questo modello. La compagnia, ha inoltre avvertito O’Leary, potrebbe abolire le rotte interne britanniche se il Regno Unito uscirà dall’Ue senza un accordo con Bruxelles.

News Correlate