martedì, 22 ottobre 2019

Voli Parigi-Baghdad, Aigle Azur ci rinuncia

Poche richieste per scarsa sicurezza in Iraq. Nel 2010 naufragò anche il piano di Air France

Si è arenato il progetto della compagnia aerea francese Aigle Azur di operare voli diretti tra Parigi e Baghdad: la richiesta è stata molto debole, probabilmente per mancanza di sicurezza in Iraq. Lo scorso 31 ottobre il primo aereo dell'Aigle Azur era atterrato nella capitale irachena per il volo inaugurale, in occasione della Fiera di Baghdad, con a bordo oltre 100 persone tra esponenti del governo di Parigi e imprenditori francesi. Si è trattato del primo volo di una compagnia europea verso la capitale irachena dopo l'embargo internazionale imposto all'Iraq nel 1990. Ma da allora, la Aigle Azur – che aveva progettato da gennaio due voli settimanali Parigi-Baghdad – non ha più volato verso la capitale irachena.
Lo scorso anno, a febbraio, anche Air France aveva rinunciato a ripristinare i suoi collegamenti aerei con la capitale irachena ma poi aveva rinviato per due motivi: l'aeroporto della capitale irachena non risponde agli standard di sicurezza e la ripresa dei voli verso l'Iraq è subordinata all'ok dei sindacati di Air France.  

News Correlate