martedì, 10 dicembre 2019

La promozione del Convention Bureau Italia passa da NY e Londra

È partita da New York e Londra l’attività di promozione su scala internazionale del Convention Bureau Italia. Nella Grande Mela, il Convention Bureau Italia ha partecipato al Successful Meetings University, il workshop dedicato esclusivamente all’out-going USA che con i suoi 100 buyer rigidamente selezionati, rappresenta uno dei luoghi d’incontro più qualificati con clienti americani.

Due giorni di incontri b2b e networking events hanno consentito al CBI di presentare il meglio dell’offerta italiana.

“Gli Stati Uniti si confermano come un mercato nel quale è fondamentale continuare a investire – ha spiegato Tobia Salvadori, sales & marketing manager del CBI – inoltre S.M.U. è solo il primo tassello di un piano di promozione rivolto agli Stati Uniti che nei prossimi mesi vedrà implementarsi con una newsletter dedicata e, nella seconda metà dell’anno con un evento tutto italiano”.

Il rientro da New York ha incluso una sosta a Londra, dove Convention Bureau Italia ha organizzato il workshop Destination Italy. Oltre 30 buyer londinesi sono confluiti nell’italianissimo Cicchetti Bar dove hanno avuto modo di conoscere i 13 supplier presenti: Genova Convention Bureau, Rome Marriott Park Hotel, Starhotels, AMT Hotels, Grand Hotel Poltu Quatu, FH Hotels, Hilton Sorrento Palace, Tenuta Artimino, Hotel Cavour di Firenze, Holiday Inn Parco dei Medici, Boscolo Hotels, AmandaEventz, ServiceVill, GVST.

“Promuovere l’Italia vuol dire anche offrire ai nostri operatori nuove occasioni di visibilità rispetto alle classiche fiere e workshop. Questa è stata la seconda edizione di un’iniziativa che sicuramente diventerà una bella consuetudine nell’attività del CBI”, ha concluso Salvadori.

News Correlate