Addio al celibato fuori controllo a bordo, Royal Caribbean rimborsa crocieristi

A settembre scorso, un gruppo di 1.300 uomini, che secondo quanto riferito lavorano per Kamla Pasand, un’azienda di dati basata in India, si sono imbarcati a bordo di Voyager of the Seas, nave da crociera Royal Caribbean, per una conferenza. Poco dopo, gli uomini hanno praticamente monopolizzato la nave per tre notti, hanno poi riferito gli altri passeggeri raccontando che gli uomini hanno portato a bordo ballerine di burlesque, hanno dato vita a party selvaggi sul ponte della nave e hanno molestato giovani passeggere filmandole con i loro telefoni. Una persona che era sulla nave lo ha paragonato a un addio al celibato fuori controllo. Le famiglie hanno dichiarato di essere state costrette a nascondersi nelle loro stanze.

Royal Caribbean ha quindi rimborsato i passeggeri a bordo della nave, che aveva una capacità di 3.000 persone. “Diversi ospiti hanno condiviso con noi le loro preoccupazioni riguardo al comportamento di un gruppo di altri ospiti a bordo della nave e siamo riusciti a fornire loro una soluzione soddisfacente alle loro preoccupazioni”, ha dichiarato un rappresentante di Royal Caribbean Cruises in una dichiarazione a Business Insider. “Royal Caribbean opera con la sicurezza dei nostri ospiti e membri dell’equipaggio come nostra massima priorità. Stiamo continuando a rivedere questo incidente per garantire che la nostra politica sulla condotta degli ospiti sia applicata in modo appropriato”, ha concluso.

News Correlate