Attriti tra Boeing e piloti dopo incidente Lion Air

Nel corso di un “burrascoso” incontro dopo l’incidente della Lion Air dell’ottobre 2018, costato la vita a 189 persone, i piloti chiesero con forza ai vertici della Boeing di procedere a delle serie modifiche riguardanti il sistema del Boeing 737 Max. Ma i manager della compagnia aerea avrebbero fatto resistenza, sostenendo che l’aereo era sicuro.

Lo riporta il New York Times, raccontando come uno dei vicepresidenti della società si limitò a dire che si stavano valutando solo eventuali imperfezioni o difetti relativi al design, ma si rifiutò di sostenere la necessità di un approccio “più aggressivo”. Nel marzo scorso il secondo incidente, quello dell’Ethiopian Airlines costato la vita a 157 persone e che ha portato alla messa a terra del velivolo in tutto il mondo.

 

 

 

 

News Correlate