Beni culturali e lavoro: 1 mln euro per Castelli Lunigiana

Si aggiudica il concorso ‘Ars – Arte che realizza occupazione sociale’ della Fondazione Italiana Acc

Andrà ad un progetto per la valorizzazione della Lunigiana e dei suoi castelli il premio da un 1 milione di euro messo in palio da Fondazione Italiana Accenture con il concorso 'Ars – Arte che realizza occupazione sociale' dedicato alla promozione di interventi per i beni culturali italiani capaci di creare posti di lavoro. Al progetto vincente, scelto fra più di 500 proposte, saranno assegnate tutte le risorse necessarie e l'aiuto di esperti consulenti.  
"Lo sforzo prodigato dai concorrenti nello sviluppare progetti tecnici innovativi, ma anche l'evidente necessità di migliorare gli aspetti di sostenibilità – ha commentato il segretario generale del ministero di Beni culturali e turismo Antonia Pasqua Recchia – dimostrano come nel nostro Paese sia necessario sviluppare in maniera più significativa la cultura economica a supporto delle competenze storico-artistiche".  
Ora, spiega il presidente della Fondazione Italiana Accenture Diego Visconti, l'obiettivo è far diventare il progetto per la Lunigiana "un caso di successo che possa crescere ed essere replicato in molte realtà. Speriamo che questo tipo di iniziativa si diffonda come componente del modello di sviluppo del Paese".   
Al concorso hanno partecipato soggetti diversi e compositi (tra cui anche il Touring Club, il Fai, le università Cattolica e Politecnico di Milano, Civita e tanti altri), ma anche singoli individui riuniti nella piattaforma digitale ideaTRE60. Trasversali anche i settori di intervento: nei dieci progetti arrivati in finale si spazia da idee per riqualificare la fruizione di monumenti fino all'elaborazione di modelli digitali per la gestione di patrimoni culturali nel territorio.  

News Correlate