Boeing 737 Max in pista già a fine giugno? le previsioni della Faa

La Federal Aviation Administration (Faa) prevede di dare il via libera per far tornare a volare il Boeing 737 Max già a fine giugno, dopo l’aggiornamento del software. I rappresentanti dell’ente americano per l’aviazione civile hanno informato i membri dell’agenzia dell’aviazione dell’Onu in una riunione privata. In questo modo le compagnie aeree statunitensi non dovrebbero probabilmente estendere le costose cancellazioni dei 737 Max per la stagione estiva, anche se i rappresentanti della Faa hanno avvertito che non è stato ancora messo in calendario quando gli aerei torneranno a volare.

American Airlines, Southwest e United sono state costrette a sospendere i voli dei 737 Max a luglio e agosto dopo che la Faa nel marzo scorso ha tenuto a terra il jet della Boeing in seguito ai due incidenti che hanno provocato la morte di 346 persone.

Senza dimenticare che tutte e 13 le compagnie cinesi in possesso di Boeing 737 Max hanno presentato le richiesta di compensazioni al colosso Usa per le perdite accusate dalla messa a terra degli aerei. Nel complesso, i vettori cinesi hanno 96 esemplari totali del modello della Boeing sotto stretta osservazione, in base ai dati della Civil Aviation Resource Net of China, tra cui China Southern ne possiede 24, Air China 15, Hainan Airlines 11, Shanghai Airlines 11 e XiamenAir 10. Le società potrebbero aver perso finora un massimo di 10 milioni di dollari ciascuna per la sospensione dei voli, ma l’impatto è destinato ad aumentare in modo consistente nel periodo di alta stagione con l’aumento del traffico turistico.

News Correlate