mercoledì, 20 marzo 2019

Botta e risposta Federalberghi-Airbnb al convegno di Bankitalia  

Botta e risposta durante il convegno di Bankitalia su “Turismo In Italia. Numeri e potenziale di sviluppo” tra il direttore generale di Federalberghi Alessandro Nucara e il country manager di Airbnb Matteo Frigerio.  “Lei rappresenta – dice Nucara – un’azienda che ha dichiaratamente affermato di astenersi dall’applicare una legge dello Stato nel momento in cui l’anno scorso avreste dovuto versare all’erario 150 milioni di euro. In un paese normale non la inviterebbero a fare i comizi. Lei legittimamente difende la posizione della sua impresa, però la scorsa settimana nello stato di New York l’assessore al bilancio mi ha detto: ‘Io con Airbnb non ci parlo perché non rispettano le regole, quando le rispetteranno vedremo'”.

“Il senso di responsabilità – ribatte Frigerio – si estende anche al fatto di segnalare in tutte le sedi competenti quando una norma non sia praticabile, non sia applicabile, non faccia il bene dello Stato e dei cittadini. La norma di cui parla Nucara nella manovrina del 2017 prevede la raccolta delle tasse per conto degli host. Cosa ha prodotto nei fatti? La fuga totale dall’online, la rivolta degli intermediari immobiliari che hanno la vetrina su strada (che hanno detto questa norma ci costa 90 milioni l’anno) e ha portato le altre piattaforme con cui noi concorriamo ad abbandonare i pagamenti online. E’ nostro dovere segnalare allo Stato che si può fare meglio e siamo qui anche per trovare un percorso insieme, per la community e non per noi”.

Al convegno ha partecipato anche il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina: “Sono anni che avvertiamo che il turismo, uno dei settori economici più dinamici e importanti del nostro paese, non ha goduto dell’attenzione che merita da parte dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni. Considerazione che vale soprattutto per il Mezzogiorno d’Italia, con il suo immenso patrimonio paesaggistico ed artistico-culturale. Non è più tempo per indugiare: occorre dare vita ad un piano di riqualificazione delle strutture ricettive, dando maggiore attenzione agli aspetti della sicurezza e del rispetto della legalità e introducendo incentivi che favoriscano la piena realizzazione di Turismo 4.0. L’Italia non solo può ma deve fare di più”.

 

 

News Correlate