lunedì, 11 novembre 2019

Dorian fa ancora paura: devastate le Bahamas, colpo durissimo per turismo

La corsa di Dorian, dopo aver seminato morte e devastazione alle Bahamas, continua a fare paura e a minacciare gran parte della costa orientale degli Stati Uniti, dalla Florida alla Virginia. Anche perché Dorian è risalito a categoria 3. Nella Carolina del Sud oltre 1.500 persone hanno lasciato le loro case per ripararsi nei rifugi.

Sale intanto ad almeno 20 il bilancio delle vittime del suo passaggio alle Bahamas. E ancora molti sono i dispersi; 70 mila le persone che hanno bisogno di assistenza, secondo la stima dell’Onu. Ma man mano che le acque si ritirano si comincia a temere il peggio, sia in termini di vittime che di danni. Le immagini riprese dall’alto sono impressionanti e consegnano un panorama spettrale, che le autorità dell’arcipelago hanno definito “catastrofico”. Nelle Abaco Islands e a Grand Bahama, le isole più colpite, oltre il 60% delle abitazioni è andato distrutto o ha subito danni strutturali gravi. Il 60% di Grand Bahama è ancora sotto l’acqua ed è una corsa contro il tempo per salvare il salvabile. E’ ancora presto per fare i calcoli, ma appare chiaro come l’industria del turismo, prima voce dell’economia delle Bahamas, subirà un colpo durissimo dal quale non sarà facile riprendersi.

News Correlate