mercoledì, 23 ottobre 2019

Duro colpo al turismo dello Sri Lanka: crollo delle prenotazioni dopo gli attentati

Dopo gli attacchi terroristici della domenica di Pasqua ora lo Sri Lanka si trova a dover fronteggiare anche una pesante  ondata di cancellazioni. Secondo l’analisi di ForwardKeys, riportata da www.lagenziadiviaggi.it, nei tre giorni immediatamente successivi agli attentati, le cancellazioni delle prenotazioni aeree sono aumentate dell’86,2% mentre contemporaneamente calavano le nuove prenotazioni. Le maggiori cancellazioni, nell’ordine, sono arrivate da India, Cina, Regno Unito, Australia, Germania e Francia. Le prenotazioni per luglio e agosto, che fino al 20 aprile segnavano un +2,6% rispetto allo scorso anno, il 23 aprile erano scese dello 0,3%.

Secondo Jameson Wong, direttore business development Apac di ForwardKeys, “al momento è troppo presto per prevedere l’effetto che avrà sul turismo, poiché l’ondata iniziale di annullamenti riguarda i viaggi programmati a breve termine”.

Prima delle atrocità della domenica di Pasqua, l’industria del turismo dello Sri Lanka mostrava una buona crescita. Le prenotazioni di voli per il Paese nel 2019 (tra il 1° gennaio e il 20 aprile) sono aumentate del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2018. I migliori risultati nel turismo arrivavano da Russia, Australia e Cina, con aumenti rispettivamente del 45,7%, 19% e 16,8%.

News Correlate