domenica, 20 ottobre 2019

Expedia compra HomeAway per 4 mld e lancia la sfida ad Airbnb

Expedia lancia la sfida ad Airbnb sul mercato degli affitti online. La società americana ha infatti siglato un accordo per l’acquisizione di HomeAway, il sito di annunci di case di vacanza in affitto, da 3,9 miliardi di dollari (38,31 dollari ad azione) che dovrebbe essere chiuso nel primo trimestre del 2016.

“L’acquisizione permetterà ad HomeAway di usufruire della distribuzione, delle tecnologie e delle competenze di Expedia – ha detto Brian Sharples, ad dell’azienda di Austin, in Texas – e potremo così fornire prodotti e servizi ancora migliori ai nostri proprietari e viaggiatori”.

Expedia, nata quasi 20 anni fa all’interno di Microsoft e quotata in borsa al Nasdaq, ha accumulato una valutazione di mercato pari a quasi 18 miliardi di dollari grazie all’acquisizione di altre società relative alle prenotazioni dei viaggi. Sotto il suo ombrello, per esempio, ci sono anche siti come Hotels.com, Hotwire.com e Trivago.

“Teniamo d’occhio da diverso tempo il mercato degli alloggi alternativi, che ora vale 100 miliardi di dollari – ha spiegato Dara Khosrowshahi, ceo di Expedia – per costruire questa partnership stiamo collaborando con HomeAway da due anni”.

L’accordo arriva poche ore dopo la vittoria di Airbnb a San Francisco contro la proposta di bloccare l’ascesa incontrollata degli affitti a breve termine, limitandoli a 75 notti l’anno. Un successo importante, la cui campagna è però costata oltre otto milioni di dollari.  

News Correlate