martedì, 17 settembre 2019

Franceschini: puntare su qualità e aumentare attrattori turistici

“Bisogna puntare sul turismo di alta qualità e sulla moltiplicazione dei grandi attrattori internazionali: non possiamo avere alcuni luoghi come Venezia, Firenze e Roma con il problema urgentissimo del sovraffollamento e del controllo degli accessi e avere a pochi chilometri di distanza luoghi splendidi che potrebbero attrarre numeri enormi, dobbiamo uscire da questa contraddizione”. Lo ha detto Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali e del Turismo, durante un evento alla Cappella degli Scrovegni con gli affreschi di Giotto.

“I dati sul turismo – ha aggiunto – sono enormi, sono il segnale di una crescita che sarà enorme e strutturale. In altri settori il problema è uscire dalla crisi, nel turismo è governare la crescita per evitare di essere travolti e puntare su un modello di turismo che non viene in Italia e passa senza capire ma cerca la bellezza, l’arte, la cultura, il cibo e la moda, rispettando rispettare la fragilità del nostro paesaggio e delle nostre città d’arte. Per questo servono infrastrutture e strategie di promozione, non del Pantheon o degli Uffizi ma di altri luoghi con potenzialità di crescita”.     Secondo Franceschini, ad esempio, “Padova ha già dei numeri straordinari e ha anche delle grandissime capacità di crescita: qui il problema delle infrastrutture a supporto del turismo non c’è, perché Padova è nei programmi di alta velocità e ha due aeroporti a poca distanza. Ci sono tutte le caratteristiche per crescere puntando all’eccellenza e alla qualità”.

 

News Correlate