mercoledì, 16 ottobre 2019

Franceschini: guiderò ancora ministero economico chiave del Paese

“Il segretario Pd Zingaretti mi ha chiesto di guidare la delegazione dei ministri del Pd per questa avventura così difficile ma anche così affascinante, che credo apra molte speranze nel Paese: io ho chiesto di tornare a guidare il ministero della Cultura e Turismo per riprendere il lavoro entusiasmante fatto negli anni scorsi per quello che ho definito, e confermo, il ministero economico più importante del Paese”. Lo ha affermato il ministro della Cultura e Turismo, Dario Franceschini, entrando al Quirinale per il giuramento. Quindi il selfie con gli altri otto ministri Pd che siederanno in Consiglio dei ministri che Franceschini ha twittato così: “Una squadra piena di voglia di fare per gli Italiani”.

Quindi al termine del primo cda ha dichiarato ai microfoni: “Sappiamo bene che le forze che compongono questo governo si sono contrapposte duramente negli anni. E’ un percorso difficile, ma conta lo spirito. Con Di Maio abbiamo condiviso che non sarà un governo dello scontro”. Franceschini si è poi allontanato a piedi verso il ministero dei Beni culturali che si trova a pochi passi. No comment sulle
questioni della cultura che lo aspettano al Collegio Romano, dove ritorna a distanza di un anno e dove oggi stesso incontrerà il
suo predecessore Alberto Bonisoli per lo scambio delle consegne. Nel pomeriggio la prima uscita ufficiale lo vedrà di nuovo, come fu nel 2014, al museo delle Resistenza di via Tasso.

News Correlate