martedì, 22 ottobre 2019

Giappone, assistente Jal beve birra in volo, denunciato 

Pensava di bere una birra durante il servizio in volo, senza essere visto, per meglio conciliare il sonno durante la sua pausa di lavoro. E’ successo durante la rotta della Japan Airlines (Jal) da Honolulu, la capitale delle Hawaii, a Osaka, con 97 passeggeri a bordo.

L’assistente di volo, poco più che ventenne e impiegato alla compagnia nipponica da otto mesi, ha introdotto la bevanda alcolica all’interno del bagno senza sapere che un passeggero si era insospettito della sua condotta, decidendo successivamente di controllare nelle toilette dell’aereo, e rinvenendo una lattina vuota, e poi scrivere un’email per denunciare quanto accaduto.

Il ministero dei Trasporti giapponese ha presentato un richiamo ufficiale ai vertici della Jal, spiegando che il comportamento dell’assistente poteva compromettere la sicurezza del volo. In base alle linee guida approvate dal ministero nipponico, gli equipaggi delle compagnie aeree non possono assumere alcool per almeno 12 ore prima dell’imbarco, fino al termine del volo. Jal ha reso noto che sta considerando l’introduzione del test dell’etilometro per lo staff, da effettuare prima e dopo il volo, per evitare una ricorrenza di simili episodi.

News Correlate