domenica, 22 settembre 2019

Il Tibet chiude ai turisti a luglio

La decisione delle autorità cinesi in vista dei 90 anni dalla nascita del partito comunista cinese

Per alcune settimane di luglio il Tibet sarà off limits per i turisti non cinesi. Il divieto di viaggio è stato deciso dalle autorità della Cina in prossimità della ricorrenza dei 90 anni dalla nascita del partito comunista cinese dopo che anche a maggio le autorità di Pechino avevano vietato il Tibet agli stranieri, in concomitanza con la ricorrenza dei 60 anni dalla 'pacifica liberazione del Tibet'.    Presumibilmente il divieto finirà dopo il 20 luglio. Dal 2008, quando in occasione del passaggio della fiaccola olimpica ci furono manifestazioni in Tibet soppresse con la forza dalla polizia cinese, le autorità di Pechino ciclicamente impongono la chiusura del Tibet agli stranieri danneggiando l'industria turistica tibetana, tra le più importanti del paese, uno dei pochi strumenti di sopravvivenza dei locali di origine tibetana.

News Correlate