mercoledì, 13 novembre 2019

NY vuole mettere fuori legge affitto appartamenti turistici

Saranno possibili gli scambi di casa ma sarà vietato pagare un privato per brevi periodi

Vacanze a rischio a New York per chi ha prenotato, o ha intenzione di farlo, un appartamento attraverso il web: una controversa proposta di legge, a cui manca solo la firma del governatore,  metterà fuori legge gli affitti (o i subaffitti) in città per periodi sotto i 30 giorni. E in pericolo c'è anche il fiorente giro d'affari generato da siti web come AirBnB, Craiglist, Crashpadder o Homeaway che permettono ai turisti di trovare una sistemazione a New York per brevi periodi a prezzi molto più convenienti rispetto all'albergo. La legge "contiene doverose eccezioni per i 'room-mates' e per chi viene preso a pensione in casa di un inquilino che ci abita in permanenza", ha detto la senatrice statale Liz Krueger che da tre anni cerca di far passare il provvedimento, ma se un turista cerca di entrare mentre il padrone è via da casa sarà possibile solo se non c'é denaro che passa di mano. Questo significa che sarà possibile fare scambi di case, ma pagare un affitto per un appartamento a breve termine a un privato potrebbe significare presto violare la legge. 

News Correlate