lunedì, 18 marzo 2019

Il presidente di Fs rieletto a presidenza Uic per il biennio 2019-20  

Il presidente di Ferrovie dello Stato Italiane Gianluigi Castelli è stato rieletto alla presidenza dell’Union Internationale des Chemins de fer (Uic), l’Associazione mondiale che raccoglie tutti gli operatori del settore ferroviario, anche per il biennio 2019-2020. “Lavoreremo per digitalizzare il settore ferroviario in tutto il mondo e sarà un vero e proprio cambio di paradigma – ha sottolineato Castelli -. La trasformazione digitale sarà determinante per aumentare l’efficienza di tutti i comparti del trasporto ferroviario: dallo spostamento delle persone, al trasporto merci fino all’automazione e robotica del settore”.

“Durante il mio mandato l’Uic – ha proseguito Castelli – sarà anche impegnata nella ulteriore standardizzazione dei processi e nella ricerca e sviluppo di soluzioni ferroviarie all’avanguardia. L’Uic sarà focalizzata inoltre nel rafforzamento della sua presenza operativa in tutte le aree del mondo per promuovere lo sviluppo sostenibile del trasporto ferroviario”, ha concluso Castelli.

La digitalizzazione del settore ferroviario sarà promossa dall’Uic attraverso una piattaforma digitale, accessibile a tutti i membri dell’organizzazione, in cui verranno condivisi i lavori di ricerca tecnica e tecnologica per migliorare la competitività di tutti i comparti, spiega Fs.

News Correlate