venerdì, 20 settembre 2019

50% italiani, greci e portoghesi rinunciano a vacanze per motivi economici

Italia, Portogallo e Grecia sono gli unici Paesi della zona euro dove la maggior parte della popolazione non va in vacanza principalmente per motivi economici. Lo rileva Eurostat, secondo cui i tre Paesi hanno una media di cittadini che non partecipano al turismo molto più alta di quella europea.

Nel 2016 in Italia è stato il 58,1% della popolazione a non muoversi di casa. La metà (48,8%) non è partita per motivi economici. In Grecia la percentuale sale a 64,4% (con il 74,6% che lo motiva con problemi economici), e in Portogallo tocca il 74,4% (66,4% perché non ha risparmi). La media Ue è 37,9%. La percentuale più bassa di popolazione che è rimasta a casa si trova in Finlandia (8%), Olanda (14,7%) e Lussemburgo (19,1%).

News Correlate