TCI e Arma Carabinieri insieme per svelare il patrimonio naturale italiano

Touring Club Italiano apre le porte alle bellezze del nostro territorio svelando agli italiani tesori nascosti, a tutt’oggi poco conosciuti. Questa volta lo fa insieme all’Arma dei Carabinieri che diventano compagni di viaggio in una mission dal valore incommensurabile: far conoscere e promuovere un’Italia ancora poco esplorata.

A sancire la collaborazione un protocollo di intesa che segna un passaggio importante per l’Italia. “Siamo orgogliosi di poter collaborare con un attore istituzionale storico e di grande prestigio come l’Arma dei Carabinieri – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – Insieme abbiamo in previsione azioni concrete a favore della valorizzazione del nostro patrimonio ambientale, agroalimentare, paesaggistico e culturale”.
Tema centrale dell’accordo la promozione e la tutela dell’ambiente e, in particolare, delle 130 Riserve Naturali dello Stato, gestite da quest’anno dai Carabinieri Forestali. Perle verdi di straordinaria bellezza che racchiudono circa il 60% di tutta la biodiversità animale e vegetale europea e che i due enti storici, attraverso una serie attività e iniziative sul territorio italiano, si impegnano con costanza e lungimiranza a far conoscere al pubblico.

News Correlate