martedì, 22 ottobre 2019

Italia meta al top per i matrimoni degli stranieri: i vip preferiscono il Sud

Il turismo dei matrimoni è un business da 1 milione di presenze straniere e più di 440 milioni di euro. In 10 anni il giro d’affari potrebbe decuplicare e raggiungere 3 miliardi di euro, se solo fosse più coordinato e, soprattutto al Sud, ci fosse un’ottimizzazione delle infrastrutture.

L’Italia è tra le mete preferite al mondo, insieme al Portogallo, alla Francia e alla Spagna, come ha scritto recentemente il Los Angeles Times. Al top la Toscana con il 31.9% delle preferenze, seguita da Lombardia al 16%, Campania al 14.7%, eneto al 7.9% e Lazio al 7.1%.
Ma i super vip amano soprattutto il Sud, in particolare la Puglia, la Sicilia e la Calabria. A riprova di ciò, alcuni dei matrimoni vip più sfarzosi si sono tenuti proprio in Puglia, come quello da 25 milioni di dollari di Renee Sutton, figlia del ricchissimo Jeff Sutton, o quello da 10 milioni di euro della figlia del magnate indiano dell’acciaio Pramod Agarwal, nel 2014.
Il profilo di chi vuole sposarsi in Italia è medio-alto e non bada a spese, con una cifra media di circa 54.000 euro per cerimonia, come certifica il rapporto Destination Wedding in Italia, stilato del Centro studi turistici di Firenze (CST). Lo stesso rapporto indica anche le principali nazionalità di chi convola a nozze in Italia, con una netta prevalenza degli inglesi al 27.6%. A seguire altri Paesi anglosassoni come USA al 21.2% e Australia all’8.9%, quindi Germania al 5.3% e Canada al 4.5%.

Una ricerca dell’agenzia di comunicazione Klaus Davi and company ha evidenziato le location italiane più ambite dai turisti che desiderano sposarsi in Italia:
‘Borgo Egnazia’ a Savelletri di Fasano, in Puglia: resort tra la Valle d’Itria e il Mar Adriatico, ha ospitato negli ultimi anni vari VIP internazionali come Madonna. Borgo Egnazia si piazza al primo posto con il 19% delle preferenze degli intervistati.
‘Capofaro Locanda & Malvasia’ a Malfa, in Sicilia (16% delle scelte): resort sull’isola di Salina, di proprietà di Tasca d’Almerita, garantisce il fascino di soggiornare in un faro a picco sul mare, mangiando in un ristorante stellato e degustando vini d’eccellenza.
‘Palazzo del Capo’ a Bonifati, in Calabria (14% dei voti): per chi desiderasse una location più riservata, l’hotel Palazzo del Capo nel borgo marinaro di Cittadella del Capo (nei pressi di Cosenza), può rivelarsi la scelta perfetta. La residenza della Famiglia dei Duchi De Aloe, è stata aperta al pubblico nel 1991, e da allora ha garantito un matrimonio da sogno a chiunque abbia scelto la costa tirrenica per convolare a nozze.
‘Villa Crespi’ a Orta San Giulio, in Piemonte (12%): il fascino delle fiabe sul Lago d’Orta, combinato alla cucina creativa firmata dal famoso chef Antonino Cannavacciuolo. Villa Crespi è la prima località del Nord presente in classifica.
‘La Posta Vecchia’ a Palo Laziale, nel Lazio (10%): la posizione a picco sul mare, nonché l’allure aristocratica e il sorgere sui resti di un’antica villa romana, rendono questo luogo una meta ambitissima. L’hotel a 5 stelle è stato inserito da The Leading Hotels of the World nella classifica delle migliori 40 strutture al mondo.
‘Abbazia Della Cervara’ a San Girolamo al Monte di Portofino, in Liguria (8%): a picco sul Golfo del Tigullio, la Cervara è un’antica abbazia – oggi presidio FAI – con degli scorci di paesaggio unici. Quello che un tempo fu l’orto dei monaci, oggi è il solo Giardino all’Italiana rinascimentale che si affaccia sul mare ligure.
‘Grand Hotel Excelsior Vittoria’ a Sorrento, in Campania (6%): il fascino del turismo storico d’élite, che trova espressione da quasi due secoli nelle suite la Vittoria, la Rivale e la Favorita, riservate al turismo di lusso sulla costiera.
‘Wine Resort Venissa’ sull’isola veneziana di Mazzorbo, in Veneto (5%): per un soggiorno gourmet tra le vigne e la laguna di Venezia, ristorante stellato incluso. All’interno della vigna murata – dove la famiglia Bisol ha riportato alla luce l’antico vitigno autoctono Dorona di Venezia – è possibile ritrovare uno stretto contatto con i pescatori e le merlettaie del luogo.
‘Castello Di Velona Resort’ a Castelnuovo dell’Abate, in Toscana (4%): a pochi km da Montalcino, circondato dai filari della val d’Orcia, questo splendido resort consente di concedersi un weekend perfetto per un’evasione di coppia. Una sinfonia di frutta, conserve e diverse prelibatezze del luogo, rigorosamente prodotte in loco. Impossibile non sperimentare uno dei numerosi trattamenti della spa interna dedicati alla coppia.
‘Donna Carmela & Radicepura’ a Giarre, in Sicilia: incastonate nella terra di Sicilia, tra l’Etna e il Mar Ionio, sorgono queste due location esclusive dai particolari ricercati e dal design. Con il 3% delle preferenze, questi due gioielli siciliani registrano il decimo posto tra le mete più ambite dai futuri sposi internazionali.

News Correlate