Millenial, digitali e amanti della Spagna, ecco l’identikit del viaggiatore italiano

Donne, tra i 25 e i 34 anni, amano viaggiare in treno, specialmente nel weekend ed effettuano ricerche per tratte di 20 o 30 km. È questo l’identikit del viaggiatore italiano secondo Virail, il motore di ricerca che aggrega e compara tutte le soluzioni di trasporto.

L’analisi rivela che app e piattaforma sono utilizzate soprattutto da donne (61,6%); anagraficamente parlando il 24% degli utenti si colloca tra i 25 e i 34 anni, seguito da un 19% tra i 35 e i 44. Si tratta in particolar modo di pendolari, come studenti e lavoratori, che hanno necessità di spostarsi per raggiungere l’università o l’ufficio. Non manca un 10% di over 65 appassionati di tecnologia e sempre alla ricerca delle migliori occasioni.

Per 7 italiani su 10 il treno rimane ancora il mezzo di trasporto più utilizzato, ma in tempi di ‘sharing’ il 20% di viaggiatori privilegia il carpooling, che consente allo stesso tempo risparmio economico e socialità. Il rimanente 10% di viaggiatori valuta invece il pullman, l’aereo e la combinazione bus e treno.

Le tratte più battute dagli italiani, per piacere o per lavoro, sono Torino-Milano, seguita da Roma-Firenze e Napoli – Roma. Al sud, la più cercata è Catania-Palermo. Bologna e Bari emergono invece tra i luoghi di partenza più impostati, mentre Milano e Roma si confermano le mete più cliccate.

Per quanto riguarda le scelte di viaggio fuori dallo Stivale, ad aprire la Top5 delle città europee più ricercate dagli utenti di Virail è Barcellona, seguita da Cracovia, e Vienna. Fuori dal podio ci sono invece Monaco e Zurigo.

News Correlate