Ville da Oscar, la top 8 delle location italiane protagoniste di grandi film

Dietro un grande film c’è sempre una location spettacolare. A dimostrarlo è La Favorita di Yorgos Lanthimos, il film che si presenterà con più candidature (10) alla Notte degli Oscar del 25 febbraio: ambientato nella Gran Bretagna del Settecento alla corte della Regina Anna, è stato girato in gran parte presso Hatfield House, lussuosa villa seicentesca a nord di Londra.

Ma l’Italia non ha niente da invidiare alle location cinematografiche inglesi: Virail, metamotore che compara tutte le soluzioni di trasporto, ha ‘assegnato i suoi Oscar alle 8 ville italiane che hanno fatto da set a film pluripremiati e internazionali. Da Villa Boscogrande in Sicilia, che ha ospitato la troupe di Luchino Visconti per le riprese de Il Gattopardo, a Villa d’Este a Tivoli che ha incantato Woody Allen, passando per Villa del Balbianello sul Lago di Como, che è diventata Naboo in Star Wars – Episodio II.

Villa Boscogrande – Il Gattopardo (1963): i saloni e le stanze della Villa Boscogrande di Palermo, sono diventati con Luchino Visconti il Palazzo dei Salina, famiglia appartenente all’aristocrazia decadente di fine Ottocento, protagonista de Il Gattopardo. La villa, visitabile dal pubblico su prenotazione, vanta uno splendido giardino e, al suo interno, numerosi affreschi e decorazioni.

Villa del Balbianello – Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002): adagiata sulle placide sponde del lago di Como, Villa del Balbianello è diventata Naboo durante le riprese del secondo episodio di Star Wars: proprio qui la senatrice Padmé e il giovane Anakin Skywalker si innamorano. La sua posizione privilegiata sul lago di Como e gli interni esclusivi ne hanno fatto una location interessante per molti altri film, tra cui 007 – Casinò Royale del 2006.

Villa Erba – Ocean’s Twelve (2004): nel sequel di Ocean’s Eleven, la squadra di ladri capitanata da George Clooney e Brad Pitt deve mettere a segno, a Roma, il più grande furto della storia. Ocean e i suoi undici vengono sfidati dal famoso ladro Night Fox (Vincent Cassel), la cui magione è Villa Erba, sulle rive del Lago di Como. Gioiello di fine Ottocento, vanta meravigliosi affreschi e un DNA cinematografico: è stata la residenza estiva del grande regista Luchino Visconti.

Villa Necchi Campiglio – Io sono l’amore (2009): a fare da sfondo alle vicende della famiglia Recchi nel film Io sono l’amore di Luca Guadagnino è Villa Necchi Campiglio. La Villa si trova al centro di Milano. Oggi la dimora, oltre ad essere all’occasione set cinematografico, è un bene aperto al pubblico e affidato al FAI.

Villa Lante – Habemus Papam (2011): con i suoi boschetti, giardini e giochi d’acqua, l’artistica Villa Lante a Bagnaia, in provincia di Viterbo, è diventata per Nanni Moretti nel film Habemus Papam il set ideale per riportare sul grande schermo la magnificenza dei Giardini Vaticani.

Villa d’Este – To Rome With Love (2012): fil rouge dei 4 episodi di To Rome With Love diretti da Woody Allen è proprio la Capitale. U

Villa Medici – La Grande Bellezza (2013): si può dire che un pezzetto di Oscar lo abbia vinto anche Roma che, nel film La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, ha il ‘Leading Role’. Tra i tanti luoghi che guadagnano la scena durante il film, menzione d’onore va alla Villa Medici, sul Pincio, dove Jep (Toni Servillo) conclude la sua passeggiata notturna ammirando il gruppo scultoreo dei Niobidi.

Villa Gancia – A Casa Tutti Bene (2018): le piante mediterranee e sub-tropicali e lo splendido affaccio sul mare hanno reso Villa Gancia, a Ischia, la cornice esotica perfetta per la convivenza forzata tra i membri della famiglia dell’ultimo film di Gabriele Muccino A Casa Tutti Bene.

News Correlate