sabato, 21 settembre 2019

Rallenta il traffico passeggeri in Europa: a gennaio ai minimi da estate 2016

Il traffico passeggeri negli aeroporti europei è cresciuto a gennaio del 4,2% rispetto al gennaio 2018. E’ quanto emerge dal rapporto sul traffico dell’associazione degli aeroporti europei Aci Europe, che evidenzia come si tratti di un rallentamento nella dinamica di crescita degli ultimi anni: la performance mensile è infatti la più bassa registrata dagli scali d’Europa dall’estate 2016.

Il rallentamento, spiega Aci Europe, è dovuto soprattutto agli scali non Ue, che registrano una crescita del traffico passeggeri de, 2,6% a causa soprattutto del risultato negativo degli aeroporti turchi (-4,1%) e di quelli islandesi (-6% dopo 10 anni di crescita esponenziale). Gli scali dell’Ue registrano invece un +4,7%, con una crescita a doppia cifra per Austria (+20,8%), Estonia (+17,2%) e Grecia (+10,6%). Al contrario, il traffico ha iniziato a calare in Svezia (-2,7%, per il quinto mese consecutivo), mentre crescono meno della media Ue gli aeroporti di Gb, Francia, Danimarca, Belgio, Olanda, Italia, Croazia e Repubblica Ceca.

News Correlate