giovedì, 5 dicembre 2019

Bankitalia: nel 2010 cresce spesa viaggiatori stranieri

Incremento dovuto a turisti asiatici ma a luglio piccolo calo

La bilancia dei pagamenti turistica ha presentato nel mese di luglio un saldo netto positivo di 1.559 milioni di euro, a fronte di uno di 1.910 milioni di euro nello stesso mese dell'anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 3.953 milioni di euro, sono diminuite del 2,7%; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 2.394 milioni di euro, sono aumentate dell'11,3%. Lo rende noto la Banca d'Italia, la quale aggiunge che nel periodo gennaio-luglio 2010 si è avuto un saldo netto positivo di 5.762 milioni di euro, a fronte di uno di 5.519 milioni di euro nello stesso periodo dell'anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 16.995 milioni di euro, sono aumentate del 3,3% mentre quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 11.233 milioni di euro, sono aumentate del 2,8%. L'aumento della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia nel periodo gennaio-luglio 2010, rispetto allo stesso periodo del 2009, deriva principalmente da un incremento per i viaggiatori dei paesi non appartenenti all'Ue (+6,1 per cento), in particolar modo dall'Asia (+22,2%). Cresce comunque, sebbene in misura minore, anche la spesa dei viaggiatori provenienti dall'Ue (+1,7%), in particolare da Austria (+16,2%) e Spagna (+14,1%). L'incremento della spesa dei viaggiatori italiani all'estero è invece stato più forte nei paesi appartenenti all'Unione Europea (+4,1%), soprattutto nei paesi dell'area euro (+7,6%); nei paesi extra-Ue, si è registrato un aumento dell'1,5%, anche in questo caso in modo particolare per le destinazioni dell'Asia (+13,5%).

 

News Correlate