Cina, entro anno area protetta per villaggi tradizionali nella provincia dello Zhejiang

Il più grande gruppo di villaggi tradizionali a Lishui, nella provincia dello Zhejiang, diventerà un’area protetta a partire dal prossimo novembre. A deciderlo il Comitato Permanente dell’Assemblea Provinciale del Popolo dello Zhejiang. Lishui ha il più grande gruppo di villaggi tradizionali della Cina orientale con 158 centri, pari al 39,4% del totale nella provincia dello Zhejiang.

La normativa, che andrà in vigore l’11 novembre, prevede la conservazione dell’architettura tradizionale e definisce standard rigidi per il restauro. Incoraggia inoltre gli abitanti a continuare ad abitare nel sito originale dei villaggi anche per favorire il turismo rurale, la produzione e la trasformazione agricola, la preservazione della tradizione, la formazione educativa e le moderne industrie di servizi.
Nel 2012 un sondaggio nazionale aveva mostrato che la grande maggioranza dei villaggi tradizionali stava scomparendo nel vortice dell’urbanizzazione della Cina, che ha portato decine di milioni di agricoltori nelle città. Da allora in poi, gli sforzi per proteggere i villaggi tradizionali sono arrivati all’attenzione nazionale.

News Correlate