martedì, 19 febbraio 2019

Brasile, ecco 98 nuovi voli settimanali verso estero  per incentivare turismo   

Il Brasile attiverà 98 nuovi voli settimanali all’estero tra questo mese e aprile 2019, secondo uno studio dell’ ente federale brasiliano Embratur basato sulle informazioni fornite dall’Agenzia nazionale per l’aviazione civile brasiliana (Anac) e dalle compagnie aeree. I voli partiranno verso paesi come Israele, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Francia, Regno Unito, Argentina, Bolivia, Ecuador, Cile, Paraguay e Stati Uniti. Il presidente di Embratur, Teté Bezerra, ha sottolineato che l’aumento dei collegamenti aerei verso il paese sudamericano è parte di uno sforzo realizzato con i rappresentanti delle compagnie aeree e darà nuovo slancio al turismo brasiliano.

Inoltre, l’aeroporto di Guarulhos a San Paolo, principale hub brasiliano, sarà potenziato nei prossimi mesi con nuovi ponti d’imbarco e la realizzazione di un nuovo terminal internazionale. L’aeroporto ha subito grandi cambiamenti con la concessione al settore privato nel 2012, tra cui la modernizzazione dei vecchi terminali 1 e 2. Ma la crisi economica e le difficoltà finanziarie dei partner che lo hanno rilevato hanno ostacolato i piani di espansione. Nella prima parte di questa nuova fase sono già stati installati sei nuovi ponti di imbarco, due dei quali nel Terminal 3 e i restanti nella parte ovest del Terminal 2. Nel 2019 inizierà l’espansione dell’area di stazionamento e l’anno successivo sarà la volta dell’area d’imbarco del Terminal 3. I lavori amplieranno significativamente la capacità dell’aeroporto e dovrebbero essere conclusi all’inizio del prossimo decennio.

News Correlate