martedì, 12 novembre 2019

Dati clienti piratati, authority inglese multa British Airways e Marriott

Multa da 99,2 milioni di sterline contro il colosso alberghiero Marriott, colpevole di non aver tutelato adeguatamente i dati di numerosi clienti (anche nel Regno Unito) da un attacco di hacker. La decisione dell’Autorità britannica per la privacy e la protezione dei dati arriva dopo la sanzione ancor più pesante – da 183 milioni di sterline, pari a oltre 200 milioni di euro – inflitta per un episodio analogo alla British Airways.

Nel caso di Marriott International, l’accusa riguarda una vicenda avvenuta nel 2014, ma inizialmente insabbiata e scoperta solo nel 2018: ovvero l’infiltrazione nella rete del sistema di prenotazione globale degli hotel del gruppo da parte di pirati informatici, sfociata nell’hackeraggio di dati personali di circa 339 milioni di ospiti archiviati dalle varie strutture in giro per il mondo.

News Correlate