martedì, 10 dicembre 2019

La Cina mette in vendita l’Esercito Terracotta, ma sono miniature

I Guerrieri dell’Esercito di Terracotta, uno dei simboli della Cina, potrebbero diventare ancora più popolari come oggetti quotidiani, utili in forma di portapenne e porta stuzzicadenti sulle scrivanie e sui tavoli da pranzo. Questi importanti reperti sono stati ridisegnati e stampati in 3D come miniature in stile fumettistico e risultano disponibili alla vendita in un negozio digitale allestito alla fine dello scorso mese su Taobao, la principale piattaforma per acquisti online in Cina. Il punto vendita è stato allestito dal personale del Mausoleo dell’Imperatore Qin Shi Huang, l’importante sito archeologico dove furono rinvenute queste statue, che è una delle maggiori attrazioni turistiche della Cina.

Secondo i curatori dello stesso museo, nei periodi di maggiore affollamento circa 65.000 turisti visitano ogni giorno i Guerrieri dell’Esercito di Terracotta. Tra questi visitatori i giovani costituiscono una proporzione sempre maggiore. “Abbiamo scoperto che un certo numero di turisti, in particolare i più giovani, desideravano portare con sé dei souvenir dopo aver visitato quest’attrazione”, ha detto Zhang Jintao, responsabile del dipartimento per l’industria culturale del museo. Oltre a queste miniature tridimensionali stampate in bianco avorio, il negozio digitale citato vende anche vari prodotti creativi legati ai Guerrieri dell’Esercito di Terracotta, tra cui magneti da frigorifero e segnalibri.

News Correlate