giovedì, 21 marzo 2019

A Malta attesi mille partecipanti per il Forum del Turismo Mediterraneo

Sono attesi un migliaio di partecipanti al Forum del Turismo Mediterraneo di Malta i cui lavori verteranno su “azioni turistiche sostenibili e strategie di rinnovo”. La presidente della Repubblica di Malta, Marie Luise Coleiro Preca, interverrà alla cerimonia inaugurale del 15 febbraio.

Dall’Italia partecipano i giornalisti e scrittori della Fijet con il presidente Giacomo Glaviano, l’assessore al turismo della Regione Sicilia Pappalardo, Matteo Renzi, Flavio Briatore, il sindaco di Assisi Proietti, la giornalista Rai Tv Perego, nonchè il noto maestro Bruno Santori con l’Orchestra del Mediterraneo e il gruppo musicale dei Pooh. La presenza di Renzi è motivata dalla presentazione del documentario con le ricchezze culturali di Firenze, le cui riprese hanno fatto incassare alle casse comunali oltre 6mila euro.

Già confermate numerose presenze di rappresentanti di Governo e ministri provenienti da diversi Paesi, della Principessa Rania di Giordania, del segretario generale del turismo delle Nazioni Unite Zurab Pololikashvili (Georgia), dei ministri del turismo Elena Kountoura (Grecia), Gari Capelli (Croazia), Renè Trabelsi (Tunisia), Rania Al-Mashat (Egitto), Mohamed Sajid (Marocco), Eva Stavs Podlogar (Slovenia), Konrad Milzi (Malta), e Majlind Lazimi, Consulente Economico del Presidente della Repubblica dell’Albania.

“L’annuale Assise di Malta – sottolinea Andrew Agius Muscat, segretario generale e cofondatore della Mediterranean Tourism Foundation “Mediterranean Stars” della quale è presidente onorario la presidente della Repubblica maltese – sarà una forma di sessione plenaria seguita da varie master classes specializzate e aree di discussione sulle donne del mediterraneo nel turismo, sulla gastronomia, sull’addestramento che mantiene ed eleva il reddito alberghiero, sul concetto urbano e intelligente di abbellire le destinazioni turistiche, sull’attrattiva di investimenti da parte di finanziatori a sostegno del turismo attraverso mirati progetti per ottenere una ulteriore crescita.

Le buone notizie sono quelle che il turismo sta crescendo creando lavoro e attività economica. La maggioranza di persone che lavorano nel turismo e nei settori specializzati sono donne pagate meno dell’industria o non retribuite in società di turismo di famiglia”.

News Correlate