Matera si prepara alla 630^ Festa della Bruna, attesi migliaia di turisti

“La festa della Bruna è l’espressione culturale di una memoria sociale e collettiva, che ogni 2 luglio si ritrova a celebrare con l’intensa passione della devozione mariana, antica e solenne, fatta di pratiche e rituali storicizzati, i simboli di un’intera comunità: quella materana. È una festa che ha aspetti religiosi intensi – come la processione dei pastori, che si svolge all’alba – ma anche spettacolari, come la processione del pomeriggio, con tanti personaggi in costume e l’assalto finale, alla sera tardi, al carro di cartapesta, che viene letteralmente distrutto per accaparrarsene un pezzo”. Ad affermarlo Vito Domenico Andrisani, presidente dell’Associazione Maria Santissima Della Bruna, commentando la 630^ edizione della Festa.

Per valorizzare questo legame, la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha promosso numerose iniziative ponendo al “centro” il concetto di comunità. Tra queste, il progetto di videomapping, dal titolo ‘Visti il 2 luglio. 40 anni di festa negli occhi della gente’, realizzato dall’artista-regista Luca Acito.
“Come tutti i riti, la Festa segue un canovaccio che si ripete, a cambiare negli anni sono gli interpreti, a cambiare siamo noi”, sottolinea Acito. In proiezione da lunedì 24 fino al primo luglio, ogni sera alle 21, sui sei silos di un ex stabilimento. A seguire un’altra proiezione d’immagini della Festa scattate da Antonio Sansone, frutto del progetto ‘Tutti i colori del carro. Una nuova comunità al lavoro’ nato in co-produzione con la cooperativa il Sicomoro e la Fondazione Matera-Basilicata 2019 ‘Silent Academy’. In linea con la volontà celebrativa, anche, I-Dea, il progetto pilastro di Matera 2019 in corso nell’hangar del Parco Scultura La Palomba di Antonio Paradiso. Sarà organizzata oggi, inoltre, una passeggiata dedicata alla Festa, parte del progetto della Fondazione ‘People, Places, Purposes’ attraversando i luoghi di Matera 2019 (partecipazione con prenotazione e “passaporto” dell’anno della cultura).
Dopo il 2 luglio, la fabbrica del carro diventerà una tappa dell’itinerario ‘Via del Sole’ nell’ambito del tema ‘Radici e Percorsi’. Luogo nel quale verrà esposto il carro di cartapesta, realizzato in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia”, in collaborazione con il Polo museale della Basilicata. Infine, il racconto della Festa verrà presentato alla prossima edizione di Materadio, la festa di Rai Radio3 in programma dal 13 al 15 settembre 2019.

News Correlate