Ultime fasi per l’assegnazione del premio letterario ‘Via Francigena’

Approda alla fase finale la II edizione del premio letterario dedicato alla Via Francigena e ai cammini: ‘Intanto parto. Racconti e parole in cammino’ che nasce dal desiderio di dar spazio ad autori emergenti che, partendo dalla Via Francigena, sappiano raccontare il viaggiare lentamente, facendo scoprire al lettore luoghi e tradizioni dei territori.

La premiazione si terrà sabato 16 marzo alle16.30 presso il Complesso di Abbadia Isola a Monteriggioni alla presenza dei membri della giuria di esperti composta da Paolo Ciampi (Presidente di Giuria; Giornalista e Scrittore), Simona Baldanzi (Scrittrice e Blogger), Iza Frackowiak (Istituto Italiano di Cultura di Cracovia), Silvia Iuliano (AEFV), Luca Betti (Editore) e dei partner che hanno seguito il progetto fin dalle sue prime fasi: l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e la Regione Toscana, il comune di Monteriggioni che ospita il premio e l’Istituto di Cultura Italiana di Cracovia.

“Il Premio letterario dedicato alla Via Francigena, alla sua 2^ edizione – afferma Raffaella Senesi, sindaco di Monteriggioni e assessore a cultura e turismo – rappresenta ancora una volta un’occasione importante per valorizzare l’antica via di pellegrinaggio attraverso i racconti di chi ha vissuto questa esperienza interiore e attenta ai territori che tocca. Ringrazio la Betti Editrice e gli autori che hanno trasformato anche quest’anno la Via Francigena in un viaggio letterario e auspico che questo Premio possa crescere e consolidarsi nei prossimi anni”.

I migliori 10 racconti saranno premiati con la pubblicazione dalla Betti Editrice. Il primo classificato riceverà inoltre una scultura in ferro che rappresenta un sandalo realizzato dall’artigiano Fabio Zacchei. La presentatrice della giornata sarà la giornalista Anna Martini.

La prima edizione ha prodotto storie di vita, diari di viaggio di moderni pellegrini, ma anche ritratti di figure reali e immaginarie che, insieme ai luoghi, costituiscono l’essenza dei cammini. Se oggi la Via Francigena è sinonimo di viaggiare lentamente, alla scoperta di luoghi e tradizioni, il suo racconto va ben oltre l’idea del pellegrinaggio e si allarga all’esplorazione dei territori, della gente, della Storia che si cela dietro le storie dei singoli individui.

Legato alla premiazione è in programma venerdì 15 marzo presso il Complesso Museale Santa Maria della Scala a Siena un workshop sul racconto di viaggio a cura dello scrittore Marino Magliani. Un’importante occasione per ospitare a Siena, una delle tappe principali della Via Francigena, uno scrittore capace di interpretare i luoghi e definire quei legami tra storie e paesaggi che contraddistinguono la narrativa di viaggio. In quest’occasione l’autore riceverà il premio Plus Ultra Siena 2019, un riconoscimento conferito da Betti editore agli autori che abbiano saputo superare i confini nei vari ambiti.

News Correlate