mercoledì, 24 aprile 2019

A Verona focus sullo stato del cicloturismo in Italia con Fiab

Sabato 13 aprile presso il Palazzo della Gran Guardia in piazza Bra a Verona è in programma il convegno ‘Il Cicloturismo in Italia: Bicitalia e Sistema Nazionale Ciclovie Turistiche’ organizzato dall’Assemblea Nazionale di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta che si riunisce nella città scaligera per il rinnovo delle cariche e la discussione del nuovo statuto, rivisto in armonia con le attuali normative vigenti.

Ricco il panel dei relatori del convegno di FIAB sul cicloturismo, un ambito su cui la Federazione ha investito da sempre e che, come dicono gli ultimi dati Isnart, nel nostro Paese vale 7,6 miliardi di euro, con 77,6 milioni di presenze (il 41% in più rispetto al 2013).

Dopo i saluti della presidente uscente di FIAB, Giulietta Pagliaccio, del sindaco di Verona, Federico Sboarina, e dell’assessore a lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione Veneto, Elisa de Berti, ilcontributo di Michele Dell’Orco, sottosegretario Mit.

Si inizia con la relazione ‘Dalla Ciclopista del Sole alla rete nazionale Bicitalia: trent’anni di impegno della Fiab’ con Antonio Dalla Venezia, responsabile area cicloturismo FIAB, che ripercorre il progetto di mappatura della rete ciclabile italiana fortemente voluto dalla Federazione e iniziato molti anni fa. Giovanni Cardinali, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Bicitalia, proporrà ‘Si progetta pedalando: dalla Bicistaffetta alla rete Bicitalia’.

Seguono contributi su best practice e realtà significative in tema di infrastrutture cicloturistiche del nostro Paese, con Alessandro Delpiano, dirigente di Città Metropolitana di Bologna, che condivide lo stato dell’arte della ‘Ciclovia del Sole sulla tratta da Verona a Firenze’; Sergio Deromedis, direttore Sostituto dell’Ufficio Infrastrutture Ciclopedonali della Provincia Autonoma di Trento, che racconta ‘La ciclovia del Garda e la rete ciclopedonale trentina: un esempio di gestione sostenibile e di rete cicloturistica’, mentre Laura Turri di Verona Garda Bike porta la testimonianza di questa rete d’imprese nata per promuovere in modo congiunto l’andare in bicicletta nella zona del basso lago di Garda veronese.

Nella mattinata di sabato 13 aprile FIAB consegna inoltre il ‘Premio personalità amiche della Bicicletta 2019’.

Il weekend veronese prosegue poi fino a domenica a porte chiuse, con i lavori dell’Assemblea Nazionale e per il rinnovo delle cariche, che porteranno nuovi volti ai vertici della Federazione. “Chiudo 6 anni di mandato con grandi soddisfazioni e il convegno di oggi ne è la conferma. Tante risorse per la mobilità ciclistica stanno mettendo in circolo un’economia realmente sostenibile: anche i cittadini italiani stanno dimostrando che ‘cambiare si può’ e un diverso modello di mobilità è sempre più richiesto come dimostra l’ultimo rapporto ISFORT”, ha detto il presidente uscente di FIAB Giulietta Pagliaccio.

L’Assemblea Nazionale di FIAB e il convegno sul Cicloturismo in Italia sono organizzati con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Verona e con il sostegno di Verona Garda Bike (www.veronagardabike.com), la rete d’imprese composta da 7 realtà dell’area – Europlan S.p.A., Bellatrix S.r.l., Lamacart S.p.A. con il Museo Nicolis, Turri Fratelli S.r.l., Masi, Gardaland, Parco Natura Viva – che hanno scelto di collaborare in un progetto imprenditoriale trasversale che ha come focus la bicicletta e punta a incoraggiare la mobilità attiva sul territorio.

News Correlate