Turismo accessibile, riparte da Rio de Janeiro l’avventura in carrozzina di Danilo e Luca

Riparte l’avventura in carrozzina di Danilo Ragona e Luca Paiardi, amici da oltre 20 anni, da quando si sono incontrati nei corridoi dell’Unità Spinale di Torino, dopo un incidente, un evento drammatico che entrambi hanno scelto di vivere come ‘un inizio’.

Danilo e Luca quattro anni fa hanno dato vita a ‘Viaggio Italia’, un viaggio speciale fatto di sport (anche estremi), incontri, prove e sfide, tutte affrontate a bordo della loro carrozzina. L’obiettivo del viaggio è dimostrare che vivere con una disabilità è possibile: chiunque ha diritto di viaggiare, lavorare, fare sport, innamorarsi di luoghi e persone, conoscere, incontrare, imparare, aiutare gli altri.

Strutturato come un viaggio a tappe, la prima avventura di quest’anno sarà in Brasile, a Rio de Janeiro. Partenza prevista per il 9 febbraio, il primo appuntamento sarà il celebre Carnevale di Rio, la coloratissima parata di carri che sfileranno al Sambodromo, e a seguire la visita ad alcuni simboli della città come il Pan di Zucchero, il Cristo Redentore e la spiaggia di Copacabana.
I due amici si cimenteranno poi in percorsi off road a bordo della Jeep allestita con i comandi di guida e incontreranno gli atleti paralimpici con cui condivideranno alcune esperienze sportive, come per esempio il canottaggio. Danilo e Luca visiteranno poi uno dei centri specializzati nella riabilitazione, per portare la loro storia alle persone disabili ricoverate e saranno ospiti dell’Istituto Europeo di Design di Rio, dove parleranno agli studenti di innovazione inclusiva.

Inoltre, continua anche per questa nuova edizione la raccolta fondi iniziata nel 2017 e destinata a CasaOz, la onlus torinese la cui missione è quella di offrire un sostegno pratico alle famiglie che hanno in casa un bambino malato. Danilo e Luca metteranno a disposizione le loro competenze per realizzare all’interno della casa uno spazio totalmente accessibile e inclusivo, dotato di ogni confort, in cui gli ospiti – disabili e non – potranno conoscere e provare di persona tutte le nuove soluzioni di prodotti e servizi vivendo in piena libertà e sperimentando i benefici dell’innovazione. Verranno inoltre resi più comodi e funzionali tutti gli altri spazi della casa, dai bagni delle residenze che ospitano le famiglie al giardino dotato di orti urbani, il tutto coinvolgendo giovani designer che lavoreranno sul posto insieme ad alcuni ragazzi ospiti della casa, che fanno parte del Progetto Autonomia, e ai loro educatori.

www.viaggioitalia.org

www.facebook.com/viaggioitalia

News Correlate