martedì, 10 dicembre 2019

Quarti di finale di Champions League: dove andare?

Il fato ha deciso, i sorteggi sono stati effettuati. Il 9 e il 10 aprile andrà in scena l’andata dei quarti di finale di Champions League: un turno interessantissimo e fondamentale, per decretare le big four della competizione. Ne rimarranno solo due, che si andranno a contendere l’ambitissimo trofeo nella finale di Madrid, al Wanda Metropolitano, il nuovissimo stadio dell’Atletico Madrid, eliminato agli ottavi dalla Juventus di un arrembante Cristiano Ronaldo.

Prima tappa bianconera: Amsterdam

Le prime due palline pescate da Julio Cesar a Nyon sono state sicuramente favorevoli alla Juventus. Siamo chiari: l’Ajax è un avversario di tutto rispetto che ha clamorosamente eliminato il Real Madrid con due prestazioni sontuose, ma se pensiamo che la banda di Allegri avrebbe potuto pescare anche Barcellona o Manchester City, allora è sicuramente stato un sorteggio quantomeno positivo, che ha catapultato la Juventus al ruolo di seconda favorita alla conquista della Champions League.

Per i tifosi bianconeri c’è anche la possibilità di visitare la bellissima Amsterdam, una delle capitali più belle d’Europa e luogo ideale da visitare nella stagione primaverile. Qualora si vada a tifare per la Juventus all’Amsterdam Arena, il prossimo 10 aprile, non si potrà non fare una capatina a Piazza Dam, la piazza più famosa della città, che ospita una buona quantità di monumenti, come il Palazzo Reale e il celeberrimo museo delle cere Madame Tussauds.

Tantissimi i musei da visitare, come quello dedicato a Van Gogh o il Rijksmuseum, mentre per un po’ di relax ci sono le infinite zone verdi di una delle città meno inquinate del mondo. Uno dei parchi urbani più famosi è Vondelpark, che risale addirittura al XIX secolo.

Gran Bretagna primaverile

Le altre tappe dell’andata dei quarti di finale di Champions League sono tutte in Inghilterra, nazione che sta dominando la competizione. D’altronde, i club oltremanica hanno fatto en plein, qualificandosi tutte tra le prime 8 d’Europa.

Le tappe saranno tre: Liverpool, Londra e Manchester. I ‘Reds’ di Jurgen Klopp ospiteranno il Porto, e i tifosi lusitani potranno, tra una pinta di birra e l’altra, ammirare le tante reliquie che sono lasciate nella città del Merseyside, come il famoso “The Beatles Story” che ripercorre tutta la storia di uno dei gruppi più famosi della musica. Ovviamente non potrà mancare una capatina ad Albert Dock o alla Cattedrale della città, ma molto probabilmente lo spettacolo migliore si avrà, come sempre, ad Anfield, uno dei teatri più famosi del calcio.

Saranno, invece, i tifosi catalani del Barcellona ad andare in trasferta a Manchester, dove affronteranno lo United in quello che viene definito “Teatro Dei Sogni”, vale a dire l’Old Trafford. Una città piena di calcio, visto e considerato che presenta anche il Museo Nazionale del Football: qui hanno giocato e continuano a giocare grandissimi campioni. È doveroso fare un giro tra i parchi più belli della città: Piccadilly Gardens oppure Heaton Park, dove è anche presente un campo da golf. Per gli amanti dell’arte, Manchester presenta anche la Whitwhort Art Gallery, un gratuito museo di arte moderna.

Concludiamo questa piccola guida per gli appassionati di Champions League con il derby inglese Tottenham-Manchester City. La squadra di Mauricio Pochettino giocherà a Wembley, visto che il nuovo impianto non sarà pronto prima di fine stagione. Anche in questo caso, un grandissimo spettacolo sarebbe già fornito dalla visita dello stadio, uno dei più rappresentativi dello spirito inglese. Una gita a Londra, però, in primavera, regala sicuramente tante emozioni. Impossibile, in un paragrafo, spiegare tutte le attrazioni della capitale della Gran Bretagna. Per chi ci sarà, ovviamente, consigliamo una visita a Buckingham Palace – celebre il “cambio della guardia” – e una passeggiata ad Hyde Park e Camden Town, luoghi tipici e simbolici della città. Ma a Londra, dovunque ci si giri, c’è storia e bellezza.

News Correlate