Il vademecum per una vacanza in Spagna

Scegliere la meta per le prossime vacanze è sempre un momento molto delicato. Ognuno può avere delle aspettative differenti e diverse sui propositi in merito al tipo di vacanza da realizzare. Uno dei posti che riesce a garantire location adatte tutti i tipi di gusti è la Spagna. La Spagna è un paese simile all’Italia, caratterizzato da un clima mite ed uno scenario che oscilla tra cultura, storia, tradizioni, enogastronomia e movida. In Spagna è possibile realizzare varie tipologie di vacanze, concentrandosi sul mare, sui parchi nazionali oppure sulla visita dei grandi città, così come dei piccoli borghi dell’entroterra. Ce ne sarà davvero per tutti i gusti, senza poi escludere la possibilità di partire in barca alla scoperta delle Isole degli arcipelaghi spagnoli, come le Canarie o le isole Baleari.

Le bellezze marine e le spiagge della Spagna

Coloro che volessero partire alla scoperta della Spagna privilegiando la zona marina, devono armarsi di una guida di viaggio per partire alla scoperta delle migliori località balneari. Una delle zone maggiormente amate, sotto questo aspetto è la Costa Brava. Una delle cittadine più belle è quella di Cadaques. Le calette più incantate della Spagna da un punto di vista marino sono però, quelle delle sue isole. In particolare, se ne trovano molte alle Baleari, con gli scorci e i tramonti spettacolari di Ibiza, le calette rocciose di Minorca o le spiagge dalla sabbia bianca e acque cristalline di Maiorca. Chi è alla ricerca invece, di uno scenario dai sapori nordafricani, non può perdersi nella natura selvaggia e incontaminata delle Isole Canarie.

Esplorare i piccoli borghi e le grandi città della Spagna

Una delle caratteristiche principali della Spagna è la sua profonda radicazione culturale e l’importanza di esser ancorata alle tradizioni. Tra i centri storici più belli dove il tempo sembra essersi fermato, vi sono le aree dell’Andalusia ma anche la zona di Castilla y Leon, dove si trovano le località di Calatanazor e Medinaceli. In quest’area vale la pena anche assaporare quella che è la realtà enogastronomica spagnola. In questa regione vi è anche Avila, che si trova nel patrimonio mondiale dell’Unesco per le sue bellezze storiche ed architettoniche. Tra le città assolutamente da non perdere in Spagna per una vacanza di tipo culturale, vi sono Barcellona, Toledo e Madrid che è la capitale. Il periodo migliore per visitare Barcellona resta il quello di settembre, ovvero a fine estate per evitare un caldo troppo intenso e partire alla scoperta di tutte le sue bellezze.

Alla scoperta dei parchi nazionali della Spagna

Sotto l’aspetto naturalistico, la Spagna non ha niente da invidiare ad alcun paese Europeo. La natura incontaminata e selvaggia si trova soprattutto, nella parte nord del Paese che è luogo ideale per chi è amante della montagna e del trekking. Uno dei più importanti sotto questo aspetto il parco nazionale de Ordesa y Monte Perdido, che si trova nei Pirenei. Poi c’è anche il parco nazionale de los picos de Europa con una fauna selvatica davvero eccezionale. In questo parco si trovano anche i famosi laghi di Covadonga. Prima di partire alla scoperta della natura selvaggia spagnola, è bene però informarsi su qual è il periodo migliore per visitare quest’area, senza rischiare di imbattersi in un clima sfavorevole.

 

 

News Correlate