Meridiana Fly, sabato protesta a Olbia

‘Meridiana sta a Olbia, come la Fiat sta a Torino’ è il messaggio che lanciano i sindacati

Tutti in piazza non per protestare contro Meridiana Fly, ma per cercare di far restare la società in Sardegna. Perché "Meridiana sta a Olbia, come la Fiat sta a Torino". Così Marco Bardini della Uil Trasporti ha presentato la giornata di protesta di sabato 26 febbraio a Olbia durante la quale è previstoo un corteo che da piazza Crispi si snoderà per le vie del centro. La mobilitazione, hanno annunciato le organizzazioni sindacali di categoria, sarà massiccia, qualche migliaio i partecipanti attesi. Non vi sono esclusivamente le oltre 900 buste paghe che rischiano di essere tagliate, così come la flotta degli Md80: le preoccupazioni riguardano anche il futuro dell'aeroporto Costa Smeralda e di tutto l'indotto portato da Meridiana alla città. Da qui l'appello dei sindacati a tutti i sindaci della Provincia gallurese perché siano presenti alla manifestazione.
"A complicare la vertenza – ha sottolineato Bardini – c'é l'assenza di chiarezza sulle reali intenzioni del progetto industriale di Meridiana Fly, post ristrutturazione, ben venga l'intervento annunciato dall'Aga Khan Fund for Economic Development". 

News Correlate