giovedì, 18 aprile 2019

Pochi disagi per lo sciopero nel trasporto aereo: Alitalia cancella 95 voli

Lo sciopero del trasporto aereo  di 4 ore (dalle 10 alle 14) indetto unitariamente da Filt-Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto, cui si aggiunge, sempre nella stessa fascia oraria, lo stop di piloti e assistenti di volo proclamato da Anpac e Anpav, Anp, Cub-Trasporti e Air Crew Committee e quello più prolungato di 24 ore del personale navigante Air Italy, non sta provocando, al momento, particolari ripercussioni a Fiumicino. I  voli cancellati in partenza sono 6, di cui 4 della Easy Jet, uno della British Airways e uno di Brussel Airlines .

La cancellazione preventiva sull’intera rete di 95 voli, tra nazionali e internazionali, su un totale di 550 inizialmente  programmati per  oggi (31 i voli soppressi al Leonardo da Vinci) operata nei giorni scorsi da Alitalia che ha anche attivato un “piano straordinario” con aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali per riprenotare i viaggiatori, sta per ora contenendo, almeno per quel che riguarda lo scalo romano, i  disagi. Al momento, non si registrano infatti file di passeggeri in attesa davanti ai banchi check-in e biglietteria di Alitalia.

Per quanto concerne invece lo sciopero del personale navigante Air Italy, i voli programmati oggi a Fiumicino, rientrando nelle due fasce orarie garantite (7-10 e 18-21), stanno operando regolarmente.

Negli scali milanesi invece sono una cinquantina, tra arrivi e partenze, i voli cancellati a causa dello sciopero. La maggior parte di si concentra a Linate. Non si registrano comunque disagi, se non contenuti, visto che essendo uno sciopero programmato da tempo i passeggeri erano stati avvisati della cancellazione del loro volo.

News Correlate