In Georgia il primo Parco della miseria

La bizzarra iniziativa intende riprodurre le “condizioni abitative dei poveri”

Non avrà ottovolanti, ruote panoramiche o castelli incantati: per i visitatori del ‘Global Village’, un parco a tema pronto ad aprire negli Stati Uniti, l’
attrazione sarà la miseria. Il parco, che si trova ad Americus (Georgia), è dedicato infatti a ricostruire le modalità di vita dei più poveri della Terra, con visite guidate a ‘slum’ e ghetti ricostruiti fedelmente copiando le tragiche realtà dell’Africa, dell’Asia e dell’America centrale. L’iniziativa è di Habitat for Humanity, un’organizzazione non profit che si occupa di costruire case a basso costo negli Usa e in vari paesi del mondo. ”E’ in pratica un parco a tema
dedicato alle condizioni abitative dei poveri”, ha spiegato Millard Fuller, fondatore dell’organizzazione. Habitat for Humanity si aspetta di attrarre ad Americus circa 70 mila visitatori all’anno, nonostante la località si trovi in
una parte della Georgia a basso tasso di turismo. Una delle poche ‘attrazioni’ turistiche della zona è una chiesa dove vengono tenuti corsi di studio della Bibbia gestiti dall’ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter.

News Correlate