Stagione mare dai grandi numeri per Futura Vacanze con 8 new entry

La stagione estiva di Futura Vacanze premia con un buon andamento gli investimenti fatti dall’operatore per diversificare la disponibilità del prodotto e supportare l’ampliamento dell’offerta anche sul fronte dei trasporti.

Ben 8 sono i nuovi villaggi in esclusiva che portano a 33 le strutture – 17 Futura Club e 16 Futura Style – commercializzate unicamente da Futura Vacanze e ubicate in Italia, nel Mediterraneo e sul Mar Rosso.

Le principali new entry sono il Futura Club Laguna Vista a Sharm El Sheikh, il Futura Club Brayka Bay a Marsa Alam e il Futura Club Euro Village a Kos. A queste si aggiungono i 2 villaggi Futura Club Baja Baia a Capo Coda Cavallo in Sardegna e il Futura Club Baia dei Mulini a Erice Mare, in Sicilia.

Tra le nuove esclusive si evidenziano poi il Futura Style Casteldoria Mare a Valledoria, di recente costruzione e in uno dei tratti più belli della Sardegna; Il Futura Style Helios a Noto Marina che ha già avviato un programma di rinnovamento e che si contraddistingue per il suo tratto di costa e per la vicinanza alla ‘Capitale del Barocco’. Novità anche in Calabria con il Futura Style Sole Mare – a Capo Vaticano affacciato sul mare cristallino della Baia di Tono.

New entry interessanti anche per ciò che concerne l’offerta Futura Collection con l’Hotel Lacona all’Isola d’Elba, l’Hotel Club Koiné ad Otranto e il Centro Turistico Akiris a Marina di Nova Siri in Basilicata.

Per integrare la crescita del prodotto, l’operatore ha messo a punto un articolato piano trasporti che per la programmazione Italia e Mediterraneo conta complessivamente 35.000 posti volo garantiti (2.500 alla settimana), incrementando di ben il 40% le disponibilità del 2018. Numeri importanti anche per i collegamenti via mare con 10.000 posti nave garantiti.

Risultati positivi provengono, inoltre, dal fronte dell’advance booking con la formula a step temporali ‘Primi Premiati’ che termina il 31 maggio e che prevede sconti e gratuità per adulti e bambini sia sull’importo della vacanza sia sui trasporti.

“Gli incrementi nelle vendite degli ultimi anni e della stagione in corso sono anche la conseguenza di un piano di sviluppo che prevede una crescita progressiva sia sul versante della disponibilità di prodotto che su quello delle destinazioni. Il 2019 ci sta già dando buone soddisfazioni, premiando anche l’entità dell’investimento messo in campo dall’azienda per i trasporti. L’advance booking ci ha permesso di mettere in archivio numeri importanti e mi preme, inoltre, sottolineare le grandi gratificazioni provenienti proprio dalle novità, ottimamente recepite dal mercato”, commenta Giorgio Lotti, direttore Commerciale.

News Correlate