martedì, 19 febbraio 2019

Antitrust contro Ntv per pratiche commerciali scorrette

L’Antitrust ha aperto un’istruttoria nei confronti di Ntv per indagare su presunte pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole. Ne dà notizia il Codacons, che ha presentato l’esposto denunciando messaggi pubblicitari di Italo diffusi attraverso il sito web della società, Facebook ed e-mail commerciali ai singoli consumatori.

L’associazione dei consumatori, segnalante insieme a U.Di.Con e Trenitalia, riferisce parti del provvedimento dell’Antitrust che spiegano come sul sito aziendale verrebbero presentate offerte e sconti con “grande evidenza grafica” con “in posizione defilata e a caratteri assai ridotti l’indicazione di alcune condizioni e limitazioni”; in alcuni casi, poi, “i consumatori riceverebbero per e-mail proposte di sconto poi risultate inesistenti”; inoltre “Ntv pubblicizzerebbe biglietti scontati in relazione a posti che risulterebbero esauriti” e “opererebbe, durante il periodo attivo della promozione, il rialzo dei prezzi presi a base per l’applicazione dello sconto, abbassandoli nuovamente alla scadenza dell’offerta”. L’Autorità, che con l’ausilio della Gdf avrebbe anche effettuato perquisizioni negli uffici della società ferroviaria, stando al Codacons rileva anche il possibile “annullamento da parte del vettore di titoli di viaggio acquistati in offerta con annessi ostacoli al riaccredito al consumatore del prezzo già pagato”.

L’Antitrust quindi ha comunicato all’associazione l’avvio di un procedimento istruttorio volto a verificare la sussistenza di pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole e la violazione degli artt. 20, 21, 22 e 23 del Codice del Consumo.

Dal canto suo, arriva la replica di Ntv. La società ferroviaria, si legge in una nota, “sta collaborando fattivamente e in totale trasparenza con l’Autorità, certa di poter dimostrare la piena correttezza dei propri comportamenti”.

News Correlate