martedì, 26 marzo 2019

Enac al lavoro sulla stagione estiva con gli operatori e Toninelli

 

Nel 2018 i passeggeri del trasporto aereo in Italia sono stati 184.810.850, in crescita del 5,8% rispetto al 2017. E’ quanto emerge dai dati anticipati dall’Enac nell’incontro con tutti gli operatori del settore a cui ha preso parte anche il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, in occasione dell’avvio della stagione estiva, che per l’aviazione commerciale, va da fine marzo a fine ottobre.

Secondo i dati diramati, in aumento anche i movimenti (arrivi e partenze), in crescita del 3,6% rispetto al 2017, mentre in lieve flessione merce e posta (-0,02%). Secondo i dati al momento disponibili dagli aeroporti (fonte Assaeroporti), spiega l’Enac, la crescita è confermata anche per l’inizio del 2019: passeggeri +4,9% rispetto a gennaio 2018  e movimenti +5% rispetto a gennaio 2018.

“La stagione estiva – ha sottolineato il neo presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo – è il momento più impegnativo per il traffico aereo. Tutto ciò richiede massimo coinvolgimento di tutti i player che devono prestare ancor più attenzione per garantire elevati standard di sicurezza, in entrambe le declinazioni di safety e security. Anche l’Enac farà, come di consueto, la sua parte di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo del settore”.

“Come tradizione – ha aggiunto il direttore generale dell’Enac Alessio Quaranta – l’incontro programmatico con tutto il settore per la stagione estiva costituisce un punto di partenza importante per analizzare preventivamente le eventuali criticità e condividere la pianificazione operativa necessaria ad affrontare il periodo di aumento di traffico passeggeri e di movimenti. Per quanto riguarda la sicurezza del volo – ha aggiunto – effettueremo un monitoraggio continuo sui nostri operatori, mantenendo anche il coordinamento con le Autorità estere dei vettori maggiormente operativi sul nostro territorio”.

Al termine dell’incontro tra l’Enac e gli operatori di settore, si è svolto il primo consiglio di amministrazione dell’Enac sotto la presidenza di Nicola Zaccheo, a cui ha partecipato anche il ministro Toninelli. “Per tantissimi turisti e visitatori di tutto il mondo – ha detto Toninelli – le prestazioni di questo settore rappresentano il biglietto di presentazione del nostro Paese e il primo impatto è sempre fondamentale  Enac gioca in questo un ruolo fondamentale. Perché il trasporto aereo va ripensato nell’ottica di una sempre maggiore intermodalità ed efficienza logistica: obiettivi primari per il mio ministero che punta a una valorizzazione massima, sotto ogni punto di vista, dei nostri splendidi territori”.

News Correlate