lunedì, 18 marzo 2019

Enac: Zaccheo in audizione alla Camera

La tutela dei diritti dei passeggeri “va rafforzata, è un tema a me estremamente caro. Negli ultimi anni sono stati fatti diversi passi in avanti, ma l’esplosione delle compagnie low cost e la liberalizzazione di alcuni servizi comportano spesso situazioni al limite della decenza”. Lo ha detto Nicola Zaccheo presidente designato per l’Enac in audizione in commissione Trasporti della Camera sulla sua nomina.
Le compagnie aeree “devono garantire ai passeggeri i servizi minimi con l’acquisto del biglietto – ha continuato Zaccheo – Oggi l’Enac può intervenire con una sanzione solo a violazione già riconosciuta, ma se potesse farlo anche nella fase di giudizio arbitrale l’intervento sarebbe più efficace e tempestivo, si potrebbero ridurre i tempi.
Zaccheo ha anche avanzato la proposta di creare un registro nazionale sugli aiuti alle compagnie aeree. “Le funzioni di vigilanza dell’Enac vanno rafforzate e questo potrebbe essere uno strumento importante” ha sottolineato. “L’istituzione di un registro unico che racchiuda tutti gli aiuti dati alle compagnie aeree, comprendendo contributi europei e quelli di co-marketing, è un impegno che prenderò volentieri”, ha aggiunto.
Inoltre ha anche parlato dell’organizzazione dell’ente. “Da un’analisi preliminare è evidente la sofferenza in termini di risorse umane, l’organico è stato più volte ridotto negli anni per effetto anche del mancato turnover. All’Enac servono risorse giovani, attualmente l’età media del personale è abbastanza elevata, 56 anni. Abbiamo necessariamente bisogno risorse fresche”.

News Correlate