giovedì, 21 novembre 2019

New York, un app per chiamare taxi da smartphone

Addio al braccio alzato: ora tutto si farà con un semplice cellulare

A breve i newyorkesi non dovranno più alzare il braccio per chiamare i taxi, infatti, a breve entrerà in funzione una app telefonica attraverso la quale i clienti potranno chiamare le auto gialle semplicemente cliccando sul proprio smartphone. L’idea è di 'Taxi & Limousine Commission' che, attualmente, sta valutando diverse proposte di società specializzate nel campo dello sviluppo di nuovi software. Tra i servizi proposti anche la possibilità di poter pagare la corsa tramite il proprio cellulare oppure cercare un taxi disponibile semplicemente inviando la propria posizione.
“È quella che noi chiamiamo ‘chiamata digitale’ – ha spiegato Jing Wang Herman, ad di GetTaxi Usa – Attraverso l'applicazione, già in uso in Gran Bretagna, Russia e Israele, agli autisti viene consegnato un dispositivo Gps da collocare sulla vettura, mentre ai passeggeri basterà scaricare l'app e quindi digitare sul telefono la propria posizione. Dopo di che, il sistema cercherà i taxi disponibili avvisando il conducente, che può accettare o meno la corsa. E in caso affermativo, si potrà vedere in tempo reale sul proprio telefonino il percorso effettuato dalla macchina”. 
Molto simile il progetto dell'altra società, Hailo. "La nostra app ha cambiato la vita a molta gente – ha spiegato Jay Bregman, ad di Hailo – viene utilizzata anche dai passeggeri disabili per individuare le vetture in grado di trasportarli con la sedia a rotelle”.
Adesso la Commissione dovrà valutare se le proposte potranno essere accettate dalla città, che vieta espressamente l'uso di radio ricetrasmittenti per i tassisti. 

News Correlate