Noleggio auto, boom negli aeroporti grazie anche alle tariffe low cost

Boom del rent a car negli aeroporti durante lo scorso anno. Nei primi 9 mesi del 2018, il noleggio veicoli a breve termine ha registrato una solida crescita con oltre 10.600 contratti registrati (+6% contro lo stesso periodo del 2017). Lo sviluppo delle attività di locazione nei 10 scali in cui si sono registrati tassi di noleggio più elevati è andato ben oltre l’aumento del flusso di passeggeri (+11% contro +5%), trainato in particolare dall’offerta di mobilità low-cost.

Positivi gli investimenti presso gli aeroporti di Roma Fiumicino, Napoli e Bologna che hanno reso più fruibili i servizi di noleggio. Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Catania guidano la graduatoria dei siti aeroportuali in cui si sono registrati più noleggi, rispettivamente con 292.089, 273.018 e 236.083 veicoli noleggiati.

I dati emergono da un’analisi dia Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, che parla di un fatturato di oltre 665 milioni di euro (in leggera crescita rispetto allo stesso periodo del 2017) e un significativo aumento dei giorni di noleggio che hanno superato la soglia record dei 18 milioni (+5%). A stimolare lo sviluppo della domanda è stata anche l’offerta di noleggio low-cost, con i clienti che hanno beneficiato di un nuovo, deciso calo dei prezzi di noleggio (-4% rispetto il 2017).

 

News Correlate