lunedì, 23 settembre 2019

Travelexpo: contatti da record per un mercato maturo

Un progetto per la Sicilia turistica e tanti incontri commerciali di buon livello

Ancora un successo per Travelexpo. La dodicesima edizione di quella che ormai può essere considerata a pieno titolo la borsa del turismo siciliano ha registrato un nuovo record di visitatori: circa 1700 operatori turistici professionali, tra cui oltre 1.350 agenti di viaggio in rappresentanza di 520 ragioni sociali (il 50% circa delle agenzie presenti in Sicilia) hanno affollato i saloni dell'Hotel Village Città del Mare di Terrasini per tre giorni sviluppando circa 14.500 contatti con i 75 espositori presenti di cui 39 tour operator,  6 cruises operator, 6 compagnie aeree, 7 vettori marittimi, 2 catene alberghiere, oltre che network, operatori on line, servizi informatici ed agenzie di servizi. 
Ma è stato soprattutto la qualità e la motivazione dei partecipanti a colpire favorevolmente tutti gli operatori turistici presenti che, esprimendo soddisfazione anche per la quantità dei contatti avviati, all'unisono hanno fatto rilevare il livello di maturazione raggiunto dal mercato siciliano. 
Travelexpo però non è stato solo incontri B2B. Dopo la conversazione di venerdì pomeriggio su "Turismo tra comunicazione e commercializzazione" con Letizia Orsini, regional commercial director Air Berlin; Marco Ponticello, direttore commerciale Msc Crociere area Sud Italia; e Simone Stacchetti, responsabile marketing Save – Aeroporto di Venezia, in cui è stato ribadito il concetto secondo cui anche nell'era di internet le agenzie di viaggio rimangono punto di riferimento privilegiato per gli operatori nazionali più importanti, sabato mattina nel corso dell'Open Forum su "La Sicilia per la Sicilia. Il turismo dei fatti. I fatti del turismo" i rappresentanti di categoria hanno manifestato l'intenzione di portare avanti un progetto di sviluppo turistico possibile anche in assenza della politica regionale. Tema questo sostenuto da più di un anno dal quotidiano di turismo on line travelnostop.com e ribadito durante i precedenti open forum che si sono succeduti dal dicembre 2008, da "Sicilia cosa vuoi fare da grande" a "Verso una grande Sicilia" fino all'ultimo "Sicilia alla ricerca del tempo perduto". Una nota amara dovuta all'assenza di Nino Strano, assessore regionale al turismo che fino all'ultimo aveva confermato la sua partecipazione a Travelexpo. Per questo, Giuseppe Cassarà, presidente del Convention Bureau di Palermo, nel corso dell'Open Forum, condividendo il percorso già da tempo tracciato da Travelnostop.com, ha lanciato la sua idea: "Proporrò – ha detto Cassarà – un tavolo con tutti gli operatori per stabilire cosa fare del turismo in Sicilia e diventare interlocutori reali di un progetto vero di rilancio del turismo isolano". 
"E' stata ancora una grande edizione – ha detto Piscopo – merito di una formula  innovativa rispetto alla logica degli appuntamenti fieristici,particolarmente quelli generalisti, in grado di interpretare le mutate esigenze del mercato. Un mercato – aggiunge Piscopo – che si differenzia per area geografica, per segmenti specifici e per nicchie ben definite. Travelexpo rappresenta forse il giusto punto di equilibrio tra le esigenze del trade e quelle del consumer, grazie ad una formula produttiva che trae forza da una attenta strategia di  co-marketing – conclude Piscopo – di cui sono da tempo convinto assertore e forse pioniere. 
Intanto l'edizione autunnale di Travelexpo interamente dedicata all'incoming, Travelexpo In, si svolgerà dal 10 al 12 dicembre 2010 mentre a giorni verrà ufficializzata la data della tredicesima edizione di Travelexpo.

News Correlate