martedì, 17 settembre 2019

Da Babilonia alla mistica Bagan, ecco i 29 nuovi siti Unesco

29 new entry e un ampliamento, quello dell’area del Lago Ohrid, in Macedonia. Questo l’esito della 43ma edizione del comitato World Heritage dell’Unesco, che si è svolto a Baku, in Azerbaijan. In 24 casi, si tratta di siti di interesse culturale, in 4 di luoghi significativi dal punto di vista naturale-paesaggistico, in 1 di un sito “misto”. Ad oggi, la Lista Unesco si compone di 1.121 nomi.

Tra le novità c’è Babilonia, che, nonostante scempi antichi e recenti – il palazzo che vi ci costruì Saddam Hussein – entra quest’anno nel Patrimonio dell’Umanità, assieme al (primo) Guggenheim Museum e alla Casa sulla Cascata, in una parola all’opera architettonica di Frank Lloyd Wright negli Stati Uniti.

Tra i nuovi siti iscritti ci sono miniere antiche e relativamente recenti, dall’Europa Centro-Orientale all’Indonesia, persino un centro di estrazione-lavorazione del ferro nel Burkina Faso. Ci sono la rete di canali della città tedesca di Augsburg e una piana, nella Repubblica Ceca, dove venivano allevati e addestrati cavalli da cerimonia.

L’Italia si inserisce in questo grande gruppo con la regione del Prosecco, che ottiene l’iscrizione al secondo tentativo, dopo la bocciatura dello scorso anno. Ma l’Italia, ciò nonostante, perde il primato di presenze nella lista. Dopo anni di inseguimento, la Cina, che quest’anno iscrive due siti, uno paesaggistico e uno culturale, le rovine archeologiche della città di Liangzhu e le riserve ornitologiche degli Uccelli Migratori, sul Golfo di Bohai nel Mare Giallo, raggiunge il Belpaese al vertice, a quota 55 nomi.

Tra i luoghi illustri, la città indiana di Jaipur, nel Rajasthan; il parco nazionale del Vatnajökull, in Islanda; le chiese russe della scuola architettonica di Pskov e la mistica Bagan, in Myanmar.

 

Questi tutti i nuovi siti Unesco:

Antichi siti per la lavorazione del ferro, Burkina Faso

Rovine di Liangzhu, Cina

Babilonia (al-Hilla), Iraq

Bagan, Myanmar

Budj Bim, Australia

Jaipur, India

Sheki, Azerbaigian

Monti Metalliferi, Germania – Repubblica Ceca

Tumuli sepolcrali della cultura Dilmun, Bahrein

Chiese di Pskov, Russia

Osservatorio Jodrell Bank, Regno Unito

Area preistorica di Krzemionki, Polonia

Kladruby nad Labem, Repubblica Ceca

Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Italia

Sito di giare megalitiche di Xiangkhoang, Laos

Santuario di Bom Jesus di Monte, Portogallo

Palazzo Nazionale di Mafra, Portogallo

Risco Caído e le montagne sacre di Gran Canaria, Spagna

Miniera di carbone Ombilin, Indonesia

Tombe megalitiche, Giappone

Scuole neoconfuciane, Corea del Sud

Architetture di Frank Lloyd Wright, Stati Uniti

Sistema delle acque di Augusta, Germania

Incisioni rupestri, Canada

Riserva naturale nazionale delle Terre australi francesi, Francia

Territorio di Ocrida, Albania e Macedonia del Nord

Paraty e Ilha Grande, Brasile

Parco nazionale del Vatnajökull, Islanda

Santuari degli uccelli migratori, Cina

Foreste miste ircane del Caspio, Iran

News Correlate