giovedì, 5 dicembre 2019

Istat: boom di presenze fra Natale e la Befana

Nel periodo natalizio gli italiani hanno allungato il periodo di vacanza

Ha subito una bella accelerazione il movimento alberghiero fra Natale e Capodanno: gli arrivi sono aumentati del 5,7% e le presenze del 6,6%. Il che conferma quindi che i turisti hanno allungato il loro periodo vacanziero in quel periodo. Sono i dati elaborati dall’Istat sulla base della rilevazione periodica campionaria che prende in esame il periodo di Natale, di Pasqua e di Ferragosto. Alla crescita del movimento alberghiero hanno contribuito in modo quasi identico la componente domestica e quella straniera: gli italiani in vacanza sono aumentati del 5,5% contro il 6% degli stranieri. Ma a fare vacanze più lunghe sono stati gli italiani: infatti, in termini di presenze quelle degli italiani sono cresciute del 7,3% contro il 4,8% degli stranieri. Le destinazioni preferite sono state le città d’arte al Centro Italia che hanno registrato incrementi del 14,8% mentre al Nord-Est si è avuto un aumento del 5,6% nonostante la scarsità di neve sulle piste. Intanto migliorano anche le aspettative degli albergatori: il saldo fra chi prevede un andamento favorevole del turismo nel trimestre gennaio-marzo e chi prevede invece una diminuzione è negativo (-13,9%), ma in netto miglioramento rispetto al 2006 quando il saldo negativo delle aspettative era pari a -25,1%.

News Correlate