domenica, 15 settembre 2019

La Cina riapre il Tibet al turismo

Via libera dal 25 giugno tranne che per norvegesi, coreani, austriaci e inglesi

La Cina avrebbe deciso di riaprire il Tibet a pellegrini e turisti dal prossimo 25 giugno (o il 20 secondo altre fonti). La decisione di chiudere il Tibet era stata presa lo scorso 6 giugno, alla vigilia del festival di Saga Dawa, col quale i tibetani celebrano la nascita del Buddha, che attira ogni anno migliaia di buddhisti provenienti da tutto il mondo. Inoltre, la chiusura era arrivata pochi giorni dopo l'immolazione di due persone nella capitale Lhasa.
Secondo quanto si apprende, non tutti gli stranieri potranno entrare comunque in Tibet. L'ingresso sarà infatti vietato a norvegesi, coreani, austriaci e inglesi. I governi di questi paesi, infatti, in un modo o l'altro sono stati legati a proteste del governo di Pechino per i loro rapporti con il Dalai Lama. Per tutte le altre nazionalità è previsto l'ingresso solo ad un gruppo minimo di 5 persone dello stesso paese.  

News Correlate