mercoledì, 16 ottobre 2019

Sagat chiude 2015 con utile di 8,7 mln e pax a +15%

Sagat, società che gestisce l’aeroporto di Torino Caselle, ha chiuso il 2015 con un utile netto di gruppo pari a 8,7 milioni di euro a fronte dei 3,3 milioni dell’anno precedente. Il bilancio è stato approvato dal CdA che proporrà all’assemblea di distribuire dividendi per 2 milioni di euro e portare a nuovo la parte residua dell’utile.  

Il valore della produzione del gruppo, al netto dei contributi, ammonta a 65,9 milioni di euro, in crescita rispetto allo scorso esercizio (10,3 milioni), grazie a componenti positive non ripetitive derivanti dal rilascio a conto economico del Fondo Manutenzione su Beni di Terzi per 8,4 milioni. L’ebitda è di 19,97 milioni di euro, 10,6 milioni al netto del rilascio del Fondo.    

Nel 2015 gli investimenti del gruppo sono pari a 3,26 milioni di euro, con interventi che hanno interessato sia l’ambito infrastrutturale e impiantistico sia il miglioramento dei fabbricati aeroportuali a servizio dell’offerta commerciale al pubblico.

“Gli investimenti – sottolinea Sagat – hanno permesso di migliorare il livello qualitativo dei servizi erogati e mantenere gli elevati standard di sicurezza dell’aeroporto”.
La posizione finanziaria netta si è attestata sul valore positivo di 7,57 milioni di euro con un miglioramento di 6,9 milioni rispetto al precedente esercizio.    

L’aeroporto di Torino ha chiuso il 2015 con un aumento del numero di passeggeri pari al 6,8% rispetto al 2014, attestandosi a 3.666.582 unità; in particolare, il numero dei passeggeri dei voli di linea internazionali è cresciuto del 15,1%. Nei primi tre mesi del 2016 il traffico ha registrato un ulteriore aumento dell’11,7%.

News Correlate